Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Review di prodotti e cosmetici
  • Review di prodotti e cosmetici
  • : Review di prodotti e cosmetici, principalmente della marca AVON
  • Contatti

Cerca

8 ottobre 2016 6 08 /10 /ottobre /2016 08:50

In Italia c'è sempre meno lavoro - e nelle poche offerte di lavoro che si trovano online, il 60% di queste (se non di più) propone un'attività di vendita porta a porta, o comunque un'affiliazione al network marketing.

Secondo me, entrambe le cose alla fine contano come la stessa cosa, perché in sostanza qualcuno ti "recluta", tu devi vendere (e chi sta sopra di te prende anche le provvigioni sulle tue vendite) e nel frattempo recluti altre persone, e di conseguenza, tu guadagni sulle altre e così via.

Io negli anni ho provato a fare diverse cose del genere, ma tra tutte, l'unico lavoro che realmente mi è convenuto è stato quello di presentatrice Avon.

 

E allora perché le altre persone hanno successo vendendo per esempio fragranze non originali ma simili a quelle originali e riescono a guadagnare anche bene? Un po' è la strategia usata, ma il fattore più importante, a mio avviso, è sicuramente che credono nel prodotto.

 

Bene.

Quindi dopo questo piccolo preambolo, vi scrivo le "tattiche" che ho usato io (e quelle che magari avrei potuto usare) per svolgere al meglio la mia mansione di presentatrice Avon.

 

Alla base di tutto, ovviamente, CREDERE NEI PRODOTTI CHE PROPONI. E no, non intendo il solo pensiero tipo "Vabbè, Avon è una marca conosciuta, quindi si vende da sola". Io prima di proporre i prodotti ero cliente, li ho usati, testati, amati. E i prodotti che secondo me non valevano, non li vendevo, o perlomeno, dicevo alle clienti che su di me non hanno fatto alcun effetto e se ce l'avevo, proponevo qualche valido sostituto (solo dopo averlo testato personalmente, altrimenti poteva sembrare che volessi rifilare la stessa crema ma più costosa).

 

Facendo così, si può parlare comunque di un vero e proprio investimento, anche in soldi, poiché prima o poi acquisti gran parte del catalogo ad uso personale. E' però un passaggio fondamentale, perché solo così saprai cosa realmente stai vendendo ai clienti.

 

Avon ti dà l'opportunità di acquistare campioncini dei prodotti. Anche i campioncini hanno un costo. Io ho lavorato poco con i campioncini perché se devo testare una crema, lo devo fare per almeno sette giorni prima di vedere i risultati. Per prodotti come shampoo e profumi invece mi andavano bene (per gli shampoo magari qualche campioncino in più - io ho i capelli molto lunghi e con un campioncino non ci faccio molto).

 

Ora la parte fondamentale: la distribuzione dei cataloghi. Le presentatrici hanno l'opportunità di acquistare i cataloghi di campagna per poi darli alle clienti. Sono avvantaggiate le presentatrici che hanno la possibilità di lasciare i cataloghi in posti con maggiore affluenza di persone, come per esempio:

- A scuola o sul posto di lavoro

- Nei saloni parrucchieri (consigliatissimo)

- In negozietti che permettono di lasciare il catalogo sul bancone

- Nelle sale di attese dei dottori (lo so che non c'entra molto, ma ci credete che li riuscivo a raccogliere un sacco di ordini?)

 

Insomma, qualsiasi posto è adatto, purché garantisca che il catalogo rimanga lì e venga visto da tante persone. Sul retro del catalogo si possono scrivere i propri recapiti, ma un'ulteriore consiglio è di lasciare insieme al catalogo anche un blocco ordini (o casomai alcune fotocopie) e di dare la possibilità alle persone di compilare il proprio ordine mentre sono sul posto, e farvi mandare gli ordini facendo per esempio una foto al fogliettino e mandandola tramite email.

 

Visto che in questo modo si ha a che fare con gente che magari non si conosce, consiglio di chiamare la persona e di fissare un appuntamento per andare ad incassare subito l'ordine. Ovviamente c'è gente che magari per noia, o presa dalla foga degli altri inizia ad ordinare alcuni prodotti e poi al momento della consegna fa finta di niente, almeno così avete la vostra garanzia. Non dico di fare SEMPRE così, ma solo quando ancora la persona non la conoscete o non avete nessuno che la conosce.

A questo punto, per offrire un servizio migliore, e se avete raggiunto la quota di ordine minimo, consiglierei di fare un ordine espresso, in modo tale da non aspettare la regolare consegna del colle (se è a inizio campagna passerebbero circa 14 giorni). Pagate così circa € 5.00 in più rispetto al corriere AVON ma almeno portate gli ordini nel giro di pochi giorni e avrete clienti soddisfatti.

A questo proposito, aggiungo che io facevo solo ordini tramite il corriere espresso e grazie a questa tattica i clienti aumentavano, perché non volevano aspettare la regolare consegna di qualche altra presentatrice.

 

Un altro modo per avere clienti, ovviamente e grazie ai social network, è farsi conoscere. Non costa nulla aprire un blog e presentare le novità o annunciare l'arrivo del catalogo AVON, condividere con Facebook e grazie all'aiuto dei propri contatti anche in questo modo si raggiungono nuovi clienti.

 

Le presentatrici che sono più versate con l'utilizzo di internet e creazioni di siti potrebbero addirittura provare ad aprire un proprio e-shop - ma attenzione - non si vende a nome di Avon ma si deve specificare che si tratta di un sito di una presentatrice privata (e magari per farla proprio pulita, si dovrebbe prima contattare l'AVON per vedere se lo concedono). Conosco alcune persone che fanno così all'estero (tipo in Germania c'è una ragazza che ha aperto un e-shop sotto un nome simile distribuendo questi fantastici prodotti) ma il lavoro è ENORME, perché dovrete aggiornare ad ogni campagna i prezzi dei prodotti ed essere pronte ad effettuare consegne in tutta Italia, e perché no, anche all'estero (come questa ragazza che conosco). Senza poi parlare dei costi del sito e gli eventuali costi dell'aggiunta opzioni "carrello della spesa" e offrendo l'opportunità di pagare con carta di credito.

 

Quindi riassumendo il tutto:

- Credere nei prodotti che vendete

- Provare i prodotti, per dare una vera e leale opinione

- Investire sulla distribuzione dei cataloghi AVON

- Farvi pubblicità attraverso social network

- Essere disponibili a dare consigli e soprattutto campioncini dei prodotti se i clienti ve li chiedono

- Investire sul corriere espresso per consegnare l'ordine nel minor tempo possibile

- Investite anche nei regali (compleanni, natale) e nei regali spontanei

- Fatevi pubblicità e guadagnate facendo tutorial su youtube

 

Per quanto riguarda i regali spontanei: una volta, durante una buona offerta sui prodotti della linea Avon Men, ho acquistato un set contenente schiuma da barba, gel per radersi e dopobarba. Ho fatto tre distinti regali. Tutte e tre le persone, hanno poi continuato ad ordinare i prodotti Avon Men, perché sono strepitosi.

 

Ultimissimo consiglio: le presentatrici ricevono generalmente anche il catalogo AVON che seguirà la campagna in corso, più si ha la possibilità di ordinare qualcosa del catalogo precedente. Quando ricevete un ordine da un cliente, controllate i prezzi e le offerte. Quando io vedevo che magari una prendeva un prodotto a prezzo pieno o comunque che lo stesso prodotto sarebbe stato messo in offerta nella campagna seguente, lo dicevo alla cliente. Per correttezza. Infondo, con l'ordine le avrei riconsegnato un catalogo. Solo poche aspettavano la campagna seguente, altre comunque mi ringraziavano per l'indizio ma lo volevano ordinare comunque (per fortuna non mi è mai capitata una differenza di prezzo superiore a € 5.00). Questo però dimostra alle vostre clienti che voi non solo lavorate per "guadagnare", ma anche e soprattutto che ci siete, che le seguite. E questo vale molto più di mille offerte.

 

Ora, per chi è semplicemente curioso di sapere quanto si guadagna in media proponendo i prodotti AVON:

Dipende da come lavorate. Io ho iniziato consegnando cataloghi a pochi amici e parenti, e come guadagno netto all'inizio facevo tipo una cinquantina di Euro per campagna (che comunque non è male, perché la mia amica faceva meno di me).

Quando ho poi iniziato a lasciare i cataloghi in vari posti - i miei posti fissi erano: due saloni parrucchieri, la sala d'attesa del medico curante, la bacheca di una scuola superiore, un panificio ed una merceria, i guadagni si sono più che quadruplicati, facendo il minimo sforzo. Un mese, durante una campagna natalizia ero arrivata addirittura a € 630.00 di guadagno netto (togliendo anche tutte le spese corriere e gli omaggi per le clienti che pagavo ovviamente a spese mie). Magari per alcune questo è il ricavato mensile, non lo so, ma per me erano un bel po' di soldi.

 

Io a malincuore ho smesso di essere una presentatrice poco dopo quella campagna natalizia, poiché ero diventata mamma da poco e non avrei più avuto il tempo che dedicavo alla consegna dei prodotti in vari punti, alla distribuzione e così via. Mettiamoci anche che dopo un altro po' mi sono trasferita all'estero (divertente: uno dei pochi paesi dove Avon non viene rappresentata!) e quindi grazie al sito che citavo prima, ovvero una ragazza tedesca che offre spedizioni in tutto il mondo, sono rimasta comunque una cliente affezionata che regolarmente ordina questi fantastici prodotti semplicemente per uso personale.

 

Potrebbe interessarti anche: vantaggi e svantaggi di una presentatrice AVON

 

 

 

 

 

Condividi post

Repost 0

commenti

victroia 07/10/2017 18:51

Non so chi sei,ma GRAZIE GRAZIE GRAZIE!!!!!!
*ti fa una statua*